REPUBBLICA ITALIANA
GAZZETTA UFFICIALE
DELLA REGIONE SICILIANA

PARTE PRIMA
PALERMO - VENERD╠ 25 LUGLIO 2008 - N. 33
SI PUBBLICA DI REGOLA IL VENERDI'

DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE: VIA CALTANISSETTA 2/E - 90141 PALERMO
INFORMAZIONI TEL 7074930 - ABBONAMENTI TEL 7074926 INSERZIONI TEL 7074936 - FAX 7074927

AVVERTENZA
Il testo della Gazzetta Ufficiale Ŕ riprodotto solo a scopo informativo e non se ne assicura la rispondenza al testo della stampa ufficiale, a cui solo Ŕ dato valore giuridico. Non si risponde, pertanto, di errori, inesattezze ed incongruenze dei testi qui riportati, nŔ di differenze rispetto al testo ufficiale, in ogni caso dovuti a possibili errori di trasposizione

Programmi di trasposizione e impostazione grafica di :
Michele Arcadipane - Trasposizione grafica curata da: Alessandro De Luca - Trasposizioni in PDF realizzate con Ghostscript e con i metodi qui descritti

DECRETI ASSESSORIALI

ASSESSORATO DELLA SANITA'


Tenuto conto che la mancanza di una procedura univoca di coordinamento di detta attivitÓ e la mancata assunzione di uno specifico stanziamento ha, di fatto, vanificato quanto previsto ed ha comportato la ridotta erogazione di detta possibilitÓ erogativa, contribuendo in tal modo a fare aumentare l'indice di ospedalizzazione per il ricorso a ricoveri molto spesso non appropriati e quindi evitabili;
Ritenuto opportuno dover adottare come strumento di programmazione in cui vengono sviluppate armonicamente tutte le tematiche relative ad una corretta gestione ed organizzazione delle cure domiciliari il documento esitato dalla Commissione nazionale per la definizione e l'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, istituita presso il Ministero della salute, avente per oggetto "Nuova caratterizzazione dell'assistenza territoriale domiciliare e degli interventi ospedalieri a domicilio";

Considerato che il Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali e il Ministero dell'economia e delle finanze hanno approvato lo schema del presente decreto con parere favorevole n. 239-P, reso in data 30 giugno 2008;

Decreta:


Art.1

L'accesso alle cure domiciliari a far data dall'1 ottobre 2007 Ŕ disciplinato dall'allegato al presente decreto "Nuova caratterizzazione dell'assistenza territoriale domiciliare e degli interventi ospedalieri a domicilio", che costituisce parte integrante dello stesso.

Art. 2

In attuazione della delibera di Giunta n. 312 dell'1 agosto 2007 con cui la Regione ha adottato il Piano di contenimento e di riqualificazione del sistema sanitario regionale 2007/2009 e del relativo decreto 6 agosto 2007, n. 1657, Ŕ fatto obbligo ai direttori generali delle aziende unitÓ sanitarie locali della Regione di procedere alla programmazione, erogazione, monitoraggio delle cure domiciliari, utilizzando a tal fine esclusivamente l'organizzazione stabilita nell'allegato di cui all'art. 1 del presente decreto.
E' fatto, altresý, obbligo di trasmettere all'Assessorato regionale della sanitÓ, dipartimento IRS, l'atto deliberativo con il quale vengono recepite ed adottate le modalitÓ operative di cui agli artt. 1 e 2 del presente decreto.

Art. 3

Per l'accesso alle cure domiciliari deve essere utilizzata esclusivamente la modulistica SVAMA di cui al decreto n. 2461 del 12 novembre 2007.

Art. 4

In considerazione delle sanzioni previste a carico della Regione in caso di ritardo e/o inadempimento, Ŕ fatto obbligo ai direttori generali delle aziende unitÓ sanitarie locali, delle aziende ospedaliere, delle aziende ospedaliere universitarie e dell'IRCCS pubblico della Regione di osservare, a pena di decadenza, la seguente tempistica per l'esecuzione degli adempimenti di competenza:
1)  entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente decreto, produrre all'Assessorato della sanitÓ - dipartimento I.R.S., la delibera di proposta di progetto aziendale di riorganizzazione delle cure domiciliari;
2)  entro 30 giorni dalla ricezione del provvedimento di cui sopra, l'Assessorato della sanitÓ procederÓ alla verifica ed approvazione della delibera aziendale dandone comunicazione al direttore generale;
3)  entro 90 giorni dall'approvazione assessoriale, il direttore generale dovrÓ realizzare il progetto aziendale.

Art. 5

Il mancato rispetto da parte del direttore generale delle disposizioni di cui ai punti 1 e 3 dell'art. 4 del presente decreto comporterÓ, oltre la decadenza, una valutazione negativa dello stesso ai fini della riconferma dell'incarico e dell'attribuzione dell'indennitÓ di risultato.

Art. 6

Il presente decreto sarÓ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.
Palermo, 2 luglio 2008.
  CIRIMINNA 


Cliccare qui per visualizzare gli allegati in formato PDF


(2008.28.2222)102
Torna al Sommariohome


*


MICHELE ARCADIPANE, direttore responsabile
FRANCESCO CATALANO, condirettoreMELANIA LA COGNATA, redattore

Ufficio legislativo e legale della Regione Siciliana
Gazzetta Ufficiale della Regione
Stampa: Officine Grafiche Riunite s.p.a.-Palermo
Ideazione grafica e programmi di
Michele Arcadipane
Trasposizione grafica curata da
Alessandro De Luca
Trasposizioni in PDF realizzate con Ghostscript e con i metodi qui descritti


Torna al menu- 6 -  14 -  61 -  17 -  18 -  63 -